ANNO 2009

MATER ADMIRABILIS
omaggio a

DOLORES CODOGNOTTO

della Casa della Carità di Vibo Valentia
madre per fede e per evangelico amore
umile e silenziosa
datrice di speranza
guardando la B.V.Maria
nello spirito del Venerabile
don Francesco Mottola.

Vibo Valentia, festa del S. Rosario, 4 ottobre 2009
      Il Priore                                                                                                           Il Rettore

                                      Domenico Colelli                                                                                   Mons. Filippo Ramondino


Quest'anno la nostra attenzione si è rivolta a Dolores, una donna nata nel 1939 in Veneto. Con la sua famiglia vive i terribili disagi del dopoguerra, a nove anni entra in un istituto fondato da Padre Agostino Gemelli, che conosce e ricorda con orgoglio. Frequenta le scuole delle suore dorotee, nel 1951 si trasferisce a Tropea presso una famiglia, quì nel 1956  incontra la signorina Irma Scrugli che l'accoglie nella Casa della Carità, dove conosce il padre di questa sua nuova  grande famiglia: oggi venerabile don Francesco Mottola. Trascorre un anno a Delianova, nel frattempo si inaugura la Casa della Carità di Vibo, che nel 1957 diventa la sua casa, il luogo dei suoi affetti e delle sue premure, la casa per la quale cercherà con  la sua semplicità ed umiltà pane e amore. Qui dopo 27 anni di silenzio e di attesa reciproca potrà abbracciare i suoi fratelli, con i quali si erano persi i contatti.  Da figlia assistita si è fatta madre, sorella, assistente di tanti bambini e bambine accolte nella Casa della Carità di Vibo. Una maternità la sua, non di sangue, ma dell'anima, fatta di straordinaria tenerezza, affetto, pazienza, intuizione, comprensione che ha affiancato, con ammirazione di tanti, il diuturno servizio delle signorine oblate che, secondo l'intenzione del loro fondatore, il venerabile don Francesco Mottola, si vestono di carità splendente e illuminante, per essere << madri di tutti quelli che non hanno nessuno>>.

Privacy Policy
Diocesi
Diocesi
Confederazione
Confederazione